Pagine 1 2 3

Aggiornamento pagina 12/05/2024

Locazioni brevi, pronte le indicazioni delle Entrate. Novità per la cedolare secca e per gli intermediari

La cedolare secca con aliquota al 26% si applica solo a partire dal secondo immobile dato in locazione. Nulla cambia invece per la prima o unica abitazione affittata che sconta l’aliquota al 21%.  Con la circolare n. 10/E – pdf di oggi, l’Agenzia delle Entrate fornisce istruzioni agli uffici sulle novità introdotte sulle locazioni brevi dalla Legge di bilancio 2024 (Legge 30 dicembre 2023, n. 213). Nuove regole anche per gli intermediari immobiliari e i gestori di portali telematici di locazioni che, all’atto del pagamento al locatore, dovranno sempre operare, in qualità di sostituti d’imposta, una ritenuta del 21% a titolo d’acconto indipendentemente dal regime fiscale adottato dal beneficiario. Il documento di prassi, inoltre, illustra nel dettaglio la disposizione con cui la Legge di Bilancio 2024 adegua la legislazione nazionale al contenuto della sentenza sugli adempimenti fiscali degli intermediari non residenti emanata dalla Corte di giustizia dell’Unione europea il 22 dicembre 2022.

Le novità su cedolare secca e affitti brevi – L’aliquota dell’imposta sostitutiva della cedolare secca sarà applicata al 26% a partire dal secondo immobile dato in locazione. Il proprietario che mette in locazione diverse unità ha comunque la possibilità di sceglierne una per ciascun periodo d’imposta per cui fruire dell’aliquota ridotta del 21%. La scelta andrà indicata nella dichiarazione dei redditi relativa al periodo d’imposta d’interesse. La nuova aliquota del 26% si applica sui redditi di locazione maturati dal 1° gennaio 2024, a prescindere dalla data di stipula dei relativi contratti e dalla percezione dei canoni.

Semplificazione per gli intermediari – Gli intermediari, tra cui i gestori di portali telematici, che incassano o intervengono nel pagamento dei canoni relativi ai contratti di locazione dovranno operare sempre, in qualità di sostituti d’imposta, una ritenuta del 21 per cento, a titolo d’acconto sull’ammontare dei canoni, all’atto del pagamento al beneficiario, indipendentemente dal regime fiscale che quest’ultimo ha scelto. Dal canto suo, il locatore dovrà determinare l’imposta (ordinaria o sostitutiva) dovuta, scomputare le ritenute d’acconto e corrispondere l’eventuale saldo entro il termine per il versamento delle imposte sui redditi.

Linee guida per non residenti – Gli intermediari non residenti Ue ed extra-Ue che hanno una stabile organizzazione in Italia operano attraverso la stessa. I soggetti residenti in uno Stato membro dell’Unione europea che non hanno una stabile organizzazione in Italia possono adempiere direttamente agli obblighi o nominare un rappresentante fiscale in Italia. I soggetti extra-Ue con una stabile organizzazione in uno Stato membro dell’Unione assolvono agli adempimenti tramite la stabile organizzazione e, in mancanza di questa, devono invece nominare un rappresentante fiscale.

Roma, 10 maggio 2024

CIN – Parere favorevole dalla CONFERENZA STATO REGIONI

La commissione Politiche del turismo della Conferenza delle Regioni e Province autonome ha dato parere positivo al decreto sull’interoperabilità delle banche dati regionali, predisposto dal ministero del Turismo

Dopo questo parere positivo sul decreto che è previsto per il mese di maggio ntesa Stato Regioni sul decreto, previsto per maggio si aprirà  una fase di sperimentazione che  secondo quanto indicato dal Ministero del Turismo dovrebbe concludersi il 1 di settembre . A fine estate   il decreto sarà pubblicato e scatteranno i 60 giorni per la piena entrata in vigore e l’applicazione delle sanzioni previste dal decreto Anticipi alla fine del 2023. 

Quindi tutte le unità immobiliari dedicate alle locazioni brevi e turistiche dovranno dotarsi di un apposito codice identificativo anti-evasione che sarà in comunicazione con la banca dati unica nazionale. Chi non riporta il codice, fisicamente nell’appartamento e negli annunci, andrà incontro a sanzioni. Il codice verrà rilasciato dal Ministero del Turismo tramite una procedura automatizzata, previa istanza telematica da parte del locatore o del soggetto titolare della struttura turistico-ricettiva recante i dati catastali e, nel caso di locazioni svolte in forma imprenditoriale, l’attestazione dei requisiti di sicurezza degli impianti.

Roma di Sera – Puntata di Giovedì 7 Marzo 2024

Intervista del Prof. Johnny Malerba

https://rumble.com/v4hzeax-roma-di-sera-puntata-di-gioved-7-marzo-2024.html

23 Febbraio 2024 – Ore 21 – Il Prof. Johnny Malerba – Presidente ANBBA , parlerà di Turismo su Teleturismo-Radio Turismo . Canale 138 del Digitale Terrestre – Sky canale 5138 – Diretta Facebook Canale Radio Turismo

Clicca per visionare

14 Febbraio 2024 – ore 18:30 su canale 235 DGT – Il nostro Presidente Prof. Johnny Malerba, parlerà del Turismo in Italia

Visualizza la registrazione della trasmissione su :

Clicca per visualizzare
Vai alla pagina CUSANO NEWS TV – Canale 234 digitale t.

ANBBA presenta

L’intelligenza Artificiale che semplifica il tuo check-in . Un valido supporto  per accogliere i tuoi ospiti in ogni  momento al di fuori degli orari di presenza con la certezza della loro identità. 

Richiedi  informazioni sul prodotto e i costi che keyin ha riservato ai soci ANBBA .

Vai alla pagina speciale

Le FAQ dell’agenzie delle Entrate per i “Property Manager ”

Quali sono gli obblighi di comunicazione nel caso di property manager  ?

Clicca e vai alla pagina speciale

COMUNICATO Stampa – Roma 8 Febbraio 2024

Si è concluso a Roma presso il  Ministero del Turismo l’annunciato  incontro con il Ministro  Daniela Santanchè  con le  più rappresentative Associazioni del comparto turistico ricettivo   , fra le quali ANBBA , rappresentata dal nostro  Presidente Prof. Johnny Malerba . Tema : lo scottante argomento  della   “reputazione digitale” e come arginare  il dilagante fenomeno delle false recensioni  argomento che ,  il Prof. Malerba ha denunciato per primo  in una recente puntata della trasmissione  “porta a porta” di Rai 1  .  Data la grande importanza  di questo fenomeno,   seguiranno nelle  prossime settimane  ulteriori incontri per trov

Il termine inizialmente fissato al 31 gennaio è stato prorogato per dare più tempo ai gestori per adempiere alla comunicazione dei dati nel primo anno di applicazione della disciplina. Vai alla comunicazione ufficiale – Leggi anche e : Vai alla pagina speciale

COMUNICATO  – Decreto ANTICIPI articolo 13ter comma 7- Installazione degli estintori – Nuove procedure … Vai alla pagina speciale CIN – Ministero del Turismo – Chiarimenti riguardo all’ entrata in vigore del CIN e le relative procedure transitorie Leggi tuttoApparecchi rilevatori di GAS combustibile e monossido di carbonio Vai alla pagina peciale

COMUNICATO   Procedure a Roma sulla piattaforma GECOS per il versamento del conguaglio della tassa di soggiorno dopo l’aumento delle tariffe . … Leggi tutto nelle FAQ

NOTIZIA  Contributo di soggiorno – Informazioni sulle nuove funzionalità della piattaforma GECOS- Consultazione Dati resi disponibili dal Ministero dell’Interno tramite l’Agenzia delle Entrate – In data 06/12/2023 è stata rilasciata la funzionalità che permette la visualizzazione delle informazioni rese disponibili dal Ministero dell’Interno tramite l’Agenzia delle Entrate relativamente agli ospiti alloggiati così come dichiarati al Servizio Alloggiati Web della Questura competente. … .. Leggi tutto

NOTIZIA FAQ per ritenute fiscali sui redditi degli “host”  in Italia da parte dei portali OTA – sostituti di  imposta – Vai alla pagina speciale

Data di pubblicazione 29/01/2024

CHIARIMENTI per il DAC7 ANBBA ha inviato , nell’imminenza della prima scadenza di questo adempimento , da parte dei soggetti obbligati , una richiesta all’Agenzia delle Entrate contenente una proroga per questo primo invio e chiarimenti relativi al mal funzionamento dell’apposita piattaforma on-line. Vai alla pagina speciale

Pagine 1 2 3