Green Pass in Italia e in Europa - Ultimi aggiornamenti

Viaggiare in Europa ai tempi del Covid: cosa serve ai turisti italiani

Per viaggiare in Europa nell’era Covid non basta il green pass: le regole per i viaggi in Ue. Quando si deve fare il tampone? Quali sono i documenti necessari? Le misure cambiano da Stato a Stato: ecco il vademecum

Sgombriamo il campo da dubbi: se questa estate ci si vuole muovere si deve possedere un certificato che attesti la nostra salute (vaccinazione anti Covid, oppure test negativo oppure guarigione dalla malattia). Questo permetterà di evitare quarantene e test aggiuntivi in alcuni casi, ma non è detto perché dipenderà dal Paese di destinazione: gli Stati Ue hanno competenza esclusiva su salute e confini. Un aiuto per il ripristino della libera circolazione nell’Unione sarà fornito dal certificato digitale Covid dell’Ue, che dovrà essere riconosciuto da tutti gli Stati membri a partire dal primo luglio.

Continua a leggere su :

 

 

https://www.corriere.it/esteri/21_giugno_02/viaggiare-europa-cosa-serve-vari-paesi-chi-arriva-dall-italia-56912e56-c310-11eb-8124-01fce1738742.shtml

 

+++++++++++

 

Green pass, così scaricheremo il certificato Eu Covid-19 su Immuni e sull’app IO

 

Draghi ha confermato la disponibilità del certificato da metà giugno. Ecco cosa sappiamo finora

 Il Green o Covid pass è un po’ come Mark Caltagirone: tutti ne parlano, nessuno lo ha visto. Per ora. Perché, a differenza del chiacchieratissimo e inesistente promesso sposo di Pamela Prati, il documento cartaceo e digitale per viaggiare e accedere a luoghi ed eventi sta per materializzarsi. Da metà giugno, secondo quanto dichiarato dal presidente del Consiglio Mario Draghi. Il ministro per l’Innovazione tecnologica e la transizione digitale Vittorio Colao si era spinto fino al 1° luglio, che è dunque la data oltre la quale non dovrebbero accumularsi ritardi perché saranno in vigore le regole europee.
Una precisazione, prima di tutto. Al momento in Italia ci sono 
tre documenti cartacei separati che possono essere presentati, laddove è richiesto o accettato: il documento che attesta l’inoculazione di almeno la prima dose del vaccino, il risultato negativo di un tampone (vincolante fin dalla prima ondata per entrare in svariati Paesi) e il referto della fine dell’infezione dal virus Sars-Cov-2.

 

Continua a leggere su :

 

https://www.corriere.it/tecnologia/21_maggio_25/green-pass-immuni-io-b7a7349e-bd2d-11eb-b697-2f07a77e389d.shtml

 

 

 

 

 

Evidenza: evidenza

Data: 02/06/2021