Decreto di Agosto - Azzeramento 2° rata IMU 2020 - ANBBA ha presentato modifiche all'art.78

 

Decreto di Agosto 2020

 

 

 

 

 

Ancora una volta il Governo ignora le oltre 40.000 attività extra-alberghiere che operano  in Italia nella perfetta legalità come i  Bed and  Breakfast e le Case vacanze le cui attività sono per la maggior parte fonte di sostentamento per le famiglie in particolare di quelle che,  già per effetto di una crisi  presente prima dello scoppio della pandemia , avevano come unica fonte di reddito  queste attività ricettive.

Ignora il Governo che queste attività si esercitano in  immobili per civile abitazione e che nelle grandi città d’arte  molti operano  , in particolare i b&b , in immobili in affitto.

Ignora il Governo  che sono proprio  queste attività che hanno risentito maggiormente  della pandemia e ne risentiranno ancora per molto dato che il turismo , specialmente quello internazionale,  stenterà a riprendere.

In tutti i vari decreti a partire dal “cura Italia” , già convertiti in legge , queste attività sembra che non esistano proprio nonostante che ogni anno,  in occasione della denuncia dei redditi,  versano all’Erario parecchi milioni di euro,  senza considerare  la tassa di soggiorno versata ai vari comuni che l’hanno istituita.  

ANBBA si è battuta in tutte le sedi presentando proposte che poi sono rimaste sui vari tavoli dei Sottosegretari o nel verbali delle Commissioni parlamentari (nelle molte audizioni alle quali ,  il nostro Presidente e il sottoscritto siamo stati più volte convocati)   o ignorati  i vari emendamenti che,  tramite varie forze politiche sia  delle coalizioni di Governo , che delle opposizioni ,  presentavamo . Ma il Governo e  Ministri continuano a non aiutare questo importante comparto.

In questo nuovo Decreto di Agosto  troviamo scritto  per la prima volta il nome dei B&B  (in particolare  nell’articolo 78  per le agevolazioni fiscali relative al pagamento dell’IMU con l’azzeramento della seconda rata 2020) , infatti lo si trova mescolato in un elenco di varie ed eterogenee attività , cosa che sicuramente potrebbe generare confusione dando luogo a  interpretazioni negative per i b&b. 

Anche se siamo in periodo , diciamo di vacanza,  noi di ANBBA stiamo  lavorando ugualmente ed abbiamo inviato le nostre osservazioni per una riscrittura completa del comma  1,  punto b) dell’Articolo 78 ,  in modo che anche queste attività,  esercitate in immobili per civile abitazione , possano usufruire  delle agevolazioni per il versamento dell’IMU con l’azzeramento della seconda rata 2020 a condizione, come è giustamente scritto ,  che i proprietari degli immobili siano titolari o gestori delle attività ricettive elencate.

 

 Cesare Gherardi

Direttore Area Tecnica di ANBBA

 

 

 

Vedi  articolo 78 del Decreto di Agosto   così come figura nel testo del Decreto di Agosto.

 

 

 

 

 

 

 

Evidenza: evidenza

Data: 16/08/2020