Sergio Lombardi informa : Dall’Europa una mano al Fisco nel braccio di ferro con Airbnb

Sergio Lombardi  informa

 

Notizie di cui si parla poco

 

Dall’Europa una mano al Fisco nel braccio di ferro con Airbnb

 

Autori di questo post sono Sergio Lombardi e Mikaela Hillerstrom, fondatori di Taxbnb.it e specializzati negli aspetti legali, fiscali ed amministrativi delle attività turistiche –

Mentre l’opinione pubblica era monopolizzata dai negoziati sul Recovery Fund, è passata in secondo piano una notizia, che rappresenta probabilmente la mossa finale nella lunga partita fra Stati europei e piattaforme di e-commerce, che dura da oltre venti anni, considerando che la prima proposta di direttiva comunitaria sul commercio elettronico risale a novembre 1998.

Il 15 luglio Paolo Gentiloni, Commissario UE all’Economia, ha presentato il nuovo Pacchetto fiscale DAC7 della Commissione Europea che estende le regole comunitarie di trasparenza fiscale anche alle piattaforme digitali, residenti e non.

Il DAC7 (Directive on administrative cooperation) riguarda sia l’Iva che le imposte dirette, e per prevenire sia la doppia imposizione che l’assenza di tassazione, introduce obblighi di rendicontazione uniformi a livello continentale sui redditi prodotti dai venditori di beni o servizi attraverso le piattaforme digitali. Si pensi ai merchant di Amazon, ai seller di eBay, ma anche agli Host e Property Manager di Airbnb e Booking, un numero importante di potenziali contribuenti.

Continua a leggere su :

 

https://www.econopoly.ilsole24ore.com/2020/08/04/fisco-airbnb/?uuid=96_Eu4gYorm

Data: 04/08/2020