Le memorie di ANBBA presentate alla X° Commissione della Camera dei Deputati - Sviluppo economcio , Commercio e Turismo

Audizione  X° Commissione della  Camera dei deputati 

Sviluppo Economico – Commercio e Turismo

 

 

Premesso che in questo periodo è impossibile essere presenti fisicamente ad audizioni e incontri ( in altre circostanze ANBBA è sempre stata presente in quanto accreditata in qualità di  membro di Confturismo )  la segreteria della Commissione  ha invitato ANBBA a presentare osservazioni e memorie relative alla proposta di legge - rubricata con il numero  C-1743 -  recante l’istituzione del Ministero del Turismo e la delega al Governo per l’istituzione della Scuola di alta formazione turistica  e la disciplina dell’ attività delle piattaforme tecnologiche di intermediazione di servizi turistici”.

ANBBA ha provveduto tempestivamente alla presentazione di quanto richiesto ed ha inviato le proprie memorie  e osservazioni,   confermando  più volte l’auspicata istituzione del Ministero del Turismo,  essendo  lo stesso “attività strategica”  per il nostro Paese.  La formazione della scuola turistica è poi cosa essenziale per preparare esperti in materia,  che potranno  dare il loro contributo allo sviluppo del comparto,  anche attraverso le moderne tecnologie che sono ormai  complemento essenziale per il suo sviluppo. Per quanto riguarda la disciplina delle piattaforme tecnologiche  è ormai necessario un urgente intervento legislativo atto a disciplinare e calmierare il mercato , specialmente alla luce di una ripresa post covid-19.

Nella proposta di legge vi sono anche due punti fondamentali per i quali  ANBBA si batte da tempo . Per prima cosa , Il calcolo della TARI  ,  regimentando il  calcolo con nuove tariffe  ( le strutture extra-alberghiere  che operano in immobili con le caratteristiche  di civile abitazione , specialmente i B&B , non possono pagare tariffe astronomiche  per lo smaltimento dei rifiuti solidi urbani ).   ANBBA , nelle memorie presentate,  ha proposto  nuove modalità di calcolo che tengano  conto di parametri diversi   con tariffe più appropriate alle varie tipologie di strutture.

Il secondo -  punto spinoso -  è il famigerato  Canone speciale RAI . Nella proposta  di legge ,  invece di diventare più leggero , “sembrerebbe aumentato “   con la creazione di un'unica categoria comprendente anche le Locazioni Turistiche. Qui  il nostro intervento è di DURISSIMA CRITICA,   tanto da  invitare la Commissione a riscrivere l’intero articolo e i suoi numerosi commi ,  con l’istituzione ( come più volte da ANBBA auspicato )  della creazione  di una categoria speciale per le attività ricettive extra-alberghiere,  sia imprenditoriali  che non.

Si propone quanto segue :

·        detenzione di un solo TV  , euro 160 -

·        detenzione di 7  TV , euro 240  -

·     eliminazione  del doppio canone (addebitato in bolletta elettrica )  per   chi opera nell’abitazione  dove è residente o ha la dimora abituale,  mediante  un   meccanismo automatico  di esclusione. 

 

 

Sono state formulate ulteriori precisazioni ad alcuni articoli  tecnici di poca rilevanza per il settore , ma che contribuiranno - se accettati -  a migliorare l’impianto della legge stessa.

 

 

Il testo completo con tutte le ulteriori proposte è pubblicato in  AREA SOCI 

 

 

Evidenza: evidenza

Data: 07/06/2020