EU VAT e VIES - Cosa sono e modalità di richiesta all'Agenzia delle Entrate per la fatturazione da parte di alcuni portali di prenotazione che hanno sede legale nella Comunità Europea

Richiesta EU VAT (IVA in Europa) da parte di alcuni portali per l'emissione di fatture in Italia

 

Paolo Sardi ci scrive

 

La procedura parte  dal VIES  e quindi va richiesta all'Agenzia delle Entrate

 

VIES: COSA E’ ED A COSA SERVE?

 

Il VIES è una “autorizzazione” rilasciata dal fisco italiano con la quale il soggetto richiedente, che vuole acquistare beni o servizi in Europa senza pagare l’IVA (operazione non imponibile), deve avere.  Questo non significa che se acquisto in Europa non pago l’IVA?

No.

Il consumatore finale è il soggetto che in fondo paga l’IVA, ovunque esso sia.

Generalmente il soggetto IVA, invece, siccome l’IVA è un’imposta Europea, la paga dove opera.

Però bisogna fare distinzione tra:

- soggetto IVA che applica e detrae l’IVA;

- soggetto IVA che non applica l’IVA (es. forfettari).

Per il soggetto IVA che applica e detrae l’IVA, mediante un procedimento contabile, l’acquisto risulta un’operazione che per lui è, dal punto di vista IVA, neutra: cioè IVA ACQUISTI = IVA VENDITE;

Invece, per il soggetto che non applica l’IVA (es. forfettari) se acquista dall’Estero senza che sia applicata l’IVA, siccome è considerato ai fini IVA come un “consumatore finale”, dovrà calcolare l’IVA su quell’acquisto o prestazione e versarla in ITALIA mediante F24.

Attenzione: se così non opera commette EVASIONE DI IVA.

Perciò, ci pensi bene  colui che effettua operazioni INTRACOMUNITARIE senza applicare l’IVA (forfettari) prima comunicare al venditore la propria iscrizione al VIES per acquistare senza IVA.

 

La  storia del VIES e come ci si iscrive

 

Continua a leggere in area soci .....

ANBBA offre ai soci  la possibilità di richiedere questo servizio con un costo molto limitato.

Richiedete le modalità a consulente@anbba.it

 

Evidenza: evidenza

Data: 20/01/2020