SCONTRINO ELETTRONICO - Le informazioni dell'Agenzia delle Entrate

MEMORIZZAZIONE ELETTRONICA e TRASMISSIONE TELEMATICA dei CORRISPETTIVI 

Il nostro Consulente fiscale Rag. Paolo Sardi informa :

 

Nel 2020 scontrini e ricevute verranno sostituiti da un documento commerciale, che potrà essere emesso esclusivamente utilizzando un registratore telematico (RT) o una procedura web messa a disposizione gratuitamente dall’Agenzia delle entrate. Chi effettua operazioni di “commercio al minuto e attività assimilate”, per le quali non è obbligatoria l’emissione della fattura (se non richiesta dal cliente), deve certificare i corrispettivi tramite memorizzazione e trasmissione telematica degli stessi all’Agenzia delle entrate. Questo obbligo è già scattato per chi nel 2018 ha realizzato un volume d’affari superiore a 400.000 euro. Per gli altri operatori economici decorrerà a partire dal 1° gennaio 2020. Tra i soggetti interessati, oltre ai commercianti, rientrano quelli che attualmente emettono ricevute fiscali (artigiani,alberghi, ristoranti, ecc.).

Per il consumatore cambia poco: non riceverà più uno scontrino o una ricevuta ma un documento commerciale, che non ha valore fiscale ma che potrà essere conservato come garanzia del bene o del servizio pagato, per un cambio merce, eccetera. L'unica cosa che non ho capito è: ma chi è in regime forfettario, e perciò esonerato dalla tenuta delle scritture contabili ed anche dall'emissione della fattura elettronica, a meno che non opti su base volontaria, dovrà comunque emettere il "documento commerciale"? - ATTENDIAMO CHIARIMENTI !!!

 


 

Clicca per scaricare il documento ufficiale presente sul portale dell'AdE

 

Evidenza: evidenza

Data: 24/10/2019